Sognare Gatto

Sognare un gatto

sognare un gatto

Sognare gatto significato

Il gatto nei sogni è un animale particolarmente doppio, ovvero può esprimere simbolismi oscuri e lucenti allo stesso tempo a seconda di come si presenta nel sogno: essendo un felino possiede eleganza nei movimenti, armonia, morbidezza e scioltezza nell'essere, possiede uno sguardo puntato a regioni misteriose e profonde dell'essere così come della natura, allo stesso tempo il gatto nei sogni non appartiene a nessuno e, come un saggio, può donarsi come quando si ama al massimo.

Il gatto nei sogni, così come nella vita, è poco interessato dallo stile di vita umano, per lo più utilitarista, preferisce le comodità ed è un approfittatore di ogni occasione che gli risparmi fatica, ma non lo fa perché sia cattivo o pigro bensì perché nella filosofia di vita del gatto esiste il motto "se c'è un modo di non far fatica perché fare fatica?". Come ogni felino, anche il gatto possiede armi affilate e denti aguzzi sempre pronti a difenderlo dalle minacce, vere o presunte, che può incontrare nella vita, per questo sa farsi rispettare ed è meglio portargli rispetto, questo si riflette anche se sogniamo un gatto.

Nonostante si dimostri un animale molto affettuoso, non si può obbligare il gatto a fare ciò che non vuole come invece accade con il cane. Nella cultura egiziana, il gatto, veniva rappresentato dalla dea Bastet, che veniva raffigurata come una donna dalla testa felina, simbolo di protezione, infatti i gatti venivano onorati nei templi della dea per il fatto che proteggevano gli umani dalle pestilenze che potevano portare i ratti, come accadde al tempo della Grande Peste dove, una caccia forsennata da parte dei cattolici, eliminò gran parte di questi felini esistenti in Europa, per lasciare campo aperto ai ratti che si propagarono inesorabilmente portando malattie derivate dalle pulci che avevano.

Significato sognare gatto

La dea Bastet aveva anche una controparte feroce chiamata Sekhmeth o dea leone, che veniva chiamata prima di intraprendere una battaglia. Questa dea era così feroce che il mito dice che per calmarla erano necessari 7 otri piene di birra di miele, così da farla ubriacare e dormire. Il simbolismo è palese poiché rappresenta il fatto che, quando l'inconscio di cui il gatto è un altro simbolo, si scatena divenendo malvagio, si deve nutrirlo con amore per inebriarlo (il miele è sempre stato un alimento connesso con l'amore perché è dolcissimo in maniera naturale).

Il gatto ha acquisito, sempre per l'ignoranza insita al cattolicesimo, significati demoniaci, di magia nera, stregoneria e altre stupidaggini, cosa che ancora oggi continuano ad essere credute vere, pur non avendo ragione di essere. Il gatto nei sogni può esprimere un aspetto di femminile interiore (anima), la sensualità e la sessualità, l’armonia, la grazia legata al corpo ed all’espressione di suoi bisogni, e può essere simbolo della necessità per il sognatore di ridefinire i suoi spazi vitali, il contatto con il corpo e le sue pulsioni. L'istinto è bene rappresentato dal gatto e da tutti i felini proprio per la carica di selvaticità che possiedono e per il fatto di non voler dipendere da nessuno nemmeno dalla razionalità.

 

Contatti: druido12974@gmail.com
Copyrights simbolisignificato.it 2014- Tuti i diritti riservati

 Partita IVA: 01533220297