Simbolismo islam

Simboli islamici

La Mecca posto sacro dell'Islam

Mecca sito sacro islamico

A dire la verità ero incerto se annettere anche questa categoria al sito perché ritengo che gli silamici siano dei pazzi sempre pronti a sgozzare, chi anche solo parla della loro cultura, così come chi non è d'accordo con il loro pensiero o la loro religione, infine ho deciso di postare questi scritti perché tanto di qualcosa si deve pur morire.

Sempre più spesso la cultura islamica e la religione di Maometto si fa sentire nella nostra cultura, per questo motivo voglio riportare alcuni dei simboli principali legati all'Islam, collegata ancora a vecchissimi dettami che non andavano bene nemmeno per i tempi nei quali venne creato, figuriamoci oggi, ma comunque mi fa piacere fare un pò di utile informazione a riguardo. Se eventuali islamici dovessero sentirsi offesi da questo, rispondo loro solo di andare a studiare e crescere come persone invece di (come si dice dalle mie parti) abbassare le brache al primo alito di vento nella convinzione sia stato Allah a generarlo....

Personalmente non ho una buona idea di questa religione, poiché assomiglia a come era la religione cattolica (altra cosa che non condivido) ai tempi delle inquisizioni, solo che ora siamo nel 2016 e direi che sarebbe ora di evolvere, non di tornare indietro, con la società che si sta barcamenando sempre più per trovare una struttura corretta ed evoluta, che ovviamente non contempla il far girare le donne come fossero le befane a gennaio..

Cos'è l'Islam

Sembra che la parola Islam derivi da "aslama" che significa dipendente o sottomesso a Dio, Allah per chi fa parte di questa religione, un credo il cui profeta principale è rappresentato da Muhammad o Maometto, detto alla occidentale. La parola muslim sta ad indicare il musulmano ed indica, quindi, esclusivamente colui che è "sottomesso ad Allah, che ha fede nel credo islamico e pratica l'Islam come un codice di vita che si fonda su cinque regole essenziali: i 5 pilastri."

Spesso la parola Islam, viene tradotta in italiano come “sottomissione”, ma le tre lettere slm, che appaiono nella parola Islam, sono analoghe al termine ebraico shalom, il saluto di pace.

Quindi Islam significa “entrare in uno stato di pace e sicurezza con Dio attraverso la sottomissione e la resa nei suoi riguardi”, in sostanza annullare la propria personalità per seguire un non ben definito soggetto, solitamente il predicatore, che la sa ben lunga a riguardo, specie su come usare l'ignoranza delle persone.

In sostanza nemmeno chi appartiene a questa religione da malati mentali (viste le cavolate che accadono ogni giorno da parte dei mussulmani), ha capito come dovrebbe comportarsi invece di rompere le scatole a chi non ne fa parte...

Nella religione islamica non esistono, come nel cattolicesimo, falsi dei, ovvero non ci sono santi, né madonne, che vengano pregati oltre Allah (che significa Dio), ma quest'ultimo, viene riconosciuto come il vero e unico dio della religione, nonostante Maometto venga comunque rispettato anche se mai pregato.

In questa religione ogni statua o immagine della divinità è vietata, per non incorrere negli stessi sbagli delle altre religioni pagane (il cattolicesimo poiché prega anche immagini, definite Divinità minori, come santi e madonne, oltre che angeli e via discorrendo, risulta agli occhi dell'islamico una religione pagana non monoteista, come effettivamnete è, a guardare bene). L'Islam è caratterizzato da un rigido monoteismo: "Non c'è Dio al di fuori di Allah".

Il Corano insegna anzitutto l'unicità numerica di Dio, il quale non ha compagni, né uguali, né rivali. Purtroppo anche questa ultima definizione è tutt'altro che esatta, come ben sa chi ha avuto la fortuna di addentrarsi alla Mecca, dove nel tempio, è presente una forma particolare che viene ritualmente presa a sassate dai credenti, che indica, secondo la filosofia islamica, Satana, ovvero la sessualità.

Si tratta di una forma semisferica al cui interno si trova un obelisco, entrambi simboli del sesso, maschio e femmina uniti insieme quindi, per eccesso, anche di Allah poiché nella simbologia, Dio è Uno nel senso che non si è separato nelle due polarità di maschio e femmina ma le possiede entrambe. In sostanza, nella loro ignoranza di ciò che fanno e credono di sapere, gli islamici dicono di pregare Allah come unico Dio, per finire solamente a prenderlo a sassate.

Nonostante il tempo, il progresso, il contatto con altre culture, il monoteismo, il profetismo, la rivelazione, rimangono i tre elementi centrali della religione islamica. L’islamismo attribuisce una grande importanza al legame fra religione e diritto (Sharia), rappresenta una realtà apparentemente omogenea, dato che la caratteristica essenziale di questa religione è di orientare non solo la vita spirituale dell'uomo, ma anche quella culturale, economica e politica.

Essa rifiuta fermamente la distinzione tra condotta spirituale e condotta temporale e pretende di dirigere con un'unica legge, quella coranica, la globalità della vita di ogni credente. L'islam, insomma, nella sua forma più ortodossa, deve essere din wa dawla, religione e stato.

L'Islam è verità rivelata da Dio a tutti i suoi profeti dalla creazione del mondo, è sia religione che uno stile di vita. I Musulmani professano una religione di pace, misericordia e perdono, a parole almeno.

Siccome sono sicuro che ai credenti islamici starà sulle scatole che un infedele abbia riportato i loro simboli, premetto che non me ne frega nulla: io i nazisti come certi soggetti, che hanno distrutto delle statue di Buddha antichissime, li affronto come fanno loro... all'arma bianca.

 

 

Contatti: druido12974@gmail.com
Copyrights simbolisignificato.it 2014- Tuti i diritti riservati

 Partita IVA: 01533220297