L'uovo cosmico

Simboli alchemici uovo cosmico

Uovo cosmico simbolo significato

Uovo cosmico significato

L'uovo mondo, uovo cosmico o uovo mondano è un simbolo mitologico trovato nei miti della creazione di molte culture e civiltà. In genere, l'uovo mondo sta a indicare un inizio di qualche tipo dell'universo o un qualche essere primordiale provieniente dal fatto di covare questo simbolo di uovo, il quale sovente si trova posizionato nelle acque primordiali della Terra a rappresentare la scintilla che diede inizio alla vita. Nella mitologia Greca, l'uovo primordiale rappresenta l'uovo cosmico che venne covato dalla divinità ermafrodita Fanes o Protogonus, vagamente identificata anche con Zeus, Pan, Metis, Eros, Erikepaios e Bromius, tutte divinità collegate all'idea del sesso e dell'energia vitale in genere, che possedevano entrambi i poli energetici, sia femminili che maschili, che a loro volta crearono tutti gli altri Dei.

Questo uovo viene quasi sempre raffigurato con un serpente che si avvolge attorno ad esso come in fase ascensionale, un indice dierttamente collegato al fatto che nulla può frenare o fermare il potere della vita, oltre a rappresentare la direzione che la stessa energia sessuale segue per natura, ovvero l'innalzarsi per poter passare a un livello superiore. Da un certo punto di vista, mentre l'uovo raffigura la parte femminile passiva, poiché per schiudersi deve essere fertilizzato dal potere maschile, in questo caso raffigurato dal serpente, i due simboli che compongono questo segno mistico raffigurano i dualismi o le sacre polarità che hanno creato ogni cosa che vive o vegeta nell'universo, perfino lo stesso cervello è diviso in due metà principali (senza scendere in dettagli medici, comunque che sarebbe interessante studiare per rintracciarne il parallelismo con la stezza scienza, sia antica che moderna), così come anche la nostra razza necessità di un uomo e una donna per poter figliare. Fanes si credeva che fosse stato covato nell'uovo cosmico da Chronos (il tempo) e Ananke (la necessità): sua moglie, la Notte, Nyx, lo chiamò Protogenus.

Alchimia uovo cosmico simbolismo

Uovo cosmico secondo l'alchimia

Nella mitologia egizia, la Via Lattea sorse dalle acque con un sussulto di un monticello di terra (il classico tumulo di terra che altro non è se non un insieme di simboli inerenti il femminile e il maschile), venendo divinizzata con il nome di Dea Hathoe: Ra era all'interno di un uovo deposto su questo tumulo da un uccello celeste. Nella prima versione del mito della Ogdoad, la genesi del cosmo, questo uccello celeste è una oca anche se non viene spiegata lla sua origine, tuttavia dopo l'ascesa del culto di Thoth l'uovo si identificava come un dono di questo Dio, per questo motivo l'uccello celeste divenne un Ibis, simbolo di Thoth. Nella tradizione mitologica dei Veda, antichi documenti Induisti, le prime idee di un "cosmo a forma di uovo" derivano da alcune scritture sanscrite: il termine sanscrito per uovo cosmico è Brahmanda che deriva da Brahm che significa cosmo o espansione, più il termine Anda che significa uovo). Alcuni Purana come il Brahmanda Purana parlano estesamente di questo concetto, così come anche il Rig Veda ( RV 10,121 ) utilizza un nome simile per l'origine dell'universo: Hiranyagarbha, che letteralmente significa " feto d'oro" o " grembo d'oro".

Nel mito cinese di Pangu, sviluppato da monaci taoisti centinaia di anni dopo Lao Zi (Lao Tzè scritto anche in altre maniere perché tradotto da vari dialetti), l'universo ebbe inizio sotto forma di un uovo. Un dio di nome Pangu, nato dentro l'uovo, lo ruppe in due metà: la metà superiore divenne il cielo, mentre la metà inferiore divenne la terra; infine il dio Pangu morì e, porzioni del suo corpo, divennero diverse parti della terra. Nella mitologia delle Isole Cook (Polinesia), nel profondo Avaiki (gli Inferi), in un luogo descritto come simile ad un grande vuoto avente una forma di guscio di noce di cocco, abitava la dea madre primordiale, Varima-te-takere. Il suo dominio viene descritto come così stretto, che le sue ginocchia toccavano il mento, ed è da questo luogo che ella creò il primo uomo, Avatea, un dio della luce, un ibrido metà uomo e metà pesce, che fu inviato al mondo di sopra per portare la luce agli uomini. Si dice che Avatea avesse come occhi il sole e la luna.

Come detto fin qui, l'uovo non è altro che un simbolo ben conosciuto e usato in molte culture al mondo, non solo quelle che ho riportato, che riporta la simbologia inerente la vita, lo scaturire di una nuova esistenza ma ancora in latere, mentre, attorniato dal serpente che spesso lo accompagna nella sua raffigurazione, lo collega alla potenza attiva della generazione della vita che già si è sviluppata ma che attende nell'ombra del suo guscio, il momento adatto per rompere le barriere e venire al mondo, portando novità sotto ogni livello.

 

 

Contatti: druido12974@gmail.com
Copyrights simbolisignificato.it 2014- Tutti i diritti riservati

 Partita IVA: 01533220297

Donazioni per il sito simboli