Significato simbolo tre massonico

Il triangolo sacro, il numero d'oro, la santa trinità, sono tutti simboli legati alla tradizione massonica: vediamone in breve il significato meno profondo.

 

Simbolo triangolo sacro significato

Il numero 3, ha da sempre avuto un valore altamente simbolico nell'universo massonico: la conoscenza dei numeri, è all'origine della costruzione di ogni edificio massonico o legato a questa corrente, ma il simbolo ternario, risale alle più antiche civiltà, maya, egizia, greca, ebraica e non solo.

Civiltà che ci hanno trasmesso le loro nozioni. Essenziale per i maya, il numero tre era il numero sacro legato alla donna, mentre la piramide lo era degli egizi, per i quali il tre, era la cifra del cosmo, che comporta tre elementi: il cielo, la terra e il duo hunt, cioè quella zona che circonda il mondo intermedio, posizionato fra la terra e gli spiriti celesti.

Oppure, il tre, rappresenta l'uomo stesso, il numero d'oro, il triangolo sacro, i sistemi di Pitagora e la cabala ebraica, i quali ne sono alcune delle espressioni più significative. Il numero tre è il numero che il cristianesimo attribuisce alla santa trinita, al santo spirito, legato al triangolo come l'occhio di dio al centro di esso, che esprime la totalità, perché tre sono le dimensioni del tempo passato, presente, il futuro e dello spazio, che appunto è tridimensionale.

La numerologia massonica permette così una codifica ermetica, di cui solo gli iniziati possono percepire il senso profondo e nascosto, come è vero che il posizionamento degli oggetti nel tempio, corrisponde a numeri definiti e precisi secondo un codice sacro. Una delle applicazioni più concrete dei numeri in massoneria, risiede nella nozione di età massonica attribuita simbolicamente, in funzione del grado al quale è giunto il massone. L'apprendista ha tre anni, essendo stato iniziato ai misteri dei primi tre numeri.

Significato simbolo triangolo



Durante l'iniziazione, il neofita compie tre viaggi: il primo costituito dalla prova dell'area, il secondo da quella dell'acqua, il terzo da quella del fuoco, ma ritroviamo questo numero simbolico in tante altre pratiche rituali. Tre sono i passi, tre i colpi di maglietto, la triplice batteria, la triplice acclamazione, tre sono le luci di saggezza, forza, bellezza per esservi introdotti. Tre sono i colpi di maglietto per significare: "chiedete e vi sarà dato, la luce cercate e troverete la verità, bussate e vi sarà aperto il tempio".

In massoneria si deve pensare, dire e fare; il ternario alla base di ogni tipo di logica dialettica, consentendo al tempo stesso, una sintesi, una tesi e un'antitesi, vale a dire una soluzione tra un affermazione e una negazione. Il ternario, è altresì simboleggiato dal grande delta luminoso posto sulla parete d'oriente, con la luna e il sole sopra al maestro venerabile, si ricorda, infine, un principio fondamentale massonico che ci dice che, l'armonia, l'unione e la concordia, devono sempre essere il triplice cemento delle opere massoniche, evocando il motto massonico fondamentale, in cui il ternario appare evidente libertà, uguaglianza, fratellanza.

 

Per approfondire puoi leggere:

- Il triangolo geometrico

- Geometria sacra

- Significato dei numeri