Anuket Dea Nilo

Anuket - Dea del Nilo

Anuket (Anqet, Anukis, Anket, Anjet) era una dea che personificava il Nilo dell'Egitto, vicino alla zona di Assuan. Originariamente era una figlia del dio del sole Ra, che poi formò una triade con Khnum e Satis, sia come figlia divina che come moglie di Khnum, il cui centro principale di culto era a Elefantina.

dea del Nilo egiziana

Dea Anuket

Raffigurazioni della dea d'Egitto

Anuket era raffigurata come una donna con un copricapo alto, fatto di canne o di piume di struzzo, mostrata spesso mentre tiene il simbolo ankh e lo scettro, più raramente veniva raffigurata nella sua forma di gazzella, le vennero dati titoli come "colei che abbraccia", "la signora del cielo", "la padrona degli Dei", "la Signora dell'isola di Setet", Maestra della Nubia".....

Oltre ad essere una Dea dell'acqua, era una dea della caccia in cui animale sacro era la gazzella (ovviamente). Essendo la dea del nilo era legata alle inondazioni del fiume sacro, che portavano nutrimento alla terra, la fertilità e la prosperità: si pensa che il suo nome significasse "colei che circonda", intendendo con questo che con il suo invadere le terre, abbracciasse ogni essere per portare fertilità e felicità.

Dea Anuket Egitto

Dea Anuket Egitto

Il suo culto si può far risalire all'Antico Regno in Egitto, dove i suoi principali centri di culto erano vicinno le isole e le cascate poste a Assuan e in particolare a Setet (Sehel) e Abu (Elefantina). Inoltre era venerata in tutto la Bassa Nubia senza essere per forza confinata alla sola zona dell'Egitto. Il suo tempio a Setet era chiamato Amen - Hery - Ab "Il luogo dove il cuore di Amen è conservato", aveva un tempio a Philae (IAT - Rek) chiamato Per- Mer - "casa dell'amore".

A Philae veniva identificata con Nefti: durante il Nuovo Regno, il culto di Anuket a Elefantina venne rappresentato con una processione della Dea durante il primo mese di Shemu, dove delle iscrizioni menzionano la festa processionale di Khnum e Anuket durante questo periodo di tempo. La cerimonia iniziava quando il fiume Nilo cominciava la sua piena annuale, chiamata festival di Anuket, dove persone gettavano monete, oro, gioielli e oggetti preziosi nel fiume per ringraziare la dea che vivificava le terre grazie alle acque che invadevano le colture, nella speranza che sarebbe tornata ogni anno per portare prosperità.

Corrispondenze dea del Nilo

Animale: Gazella
Colore: marrone scuro, nero
Giorno: Sabato
Festival: Festival di Anuket
Mese: Maggio
Tarocchi: L'Imperatrice
Arma: Lancia

 

 

Contatti: druido12974@gmail.com
Copyrights simbolisignificato.it 2014- Tutti i diritti riservati

 Partita IVA: 01533220297

Donazioni per il sito simboli